I Nostri Designer

I Nostri Designer

16 firme per altrettanti talenti.
Leggi la biografia e scopri le linee degli artisti XILO1934

Ronald Van Der Hilst, olandese di nascita poi trasferitosi ad Anversa, al principio si concentra sulla progettazione di giardini e paesaggi.
Iniziato come un gioco, il tulipano diviene un tema ricorrente nel suo lavoro. 

Luca Scacchetti ( 1952 - 2015), architetto, ha svolto attività didattica: dal Politecnico di Milano all’Istituto Europeo di Design all’Accademia di Brera di Milano. Dal 1990 al 1995 è stato Direttore del Dipartimento di Architettura dell’Istituto Europeo di Design. 

E' del 1986 la prima personale di pittura di Davide Pizzigoni. Collabora con Olivetti per manifesti, copertine, litografie e serigrafie.
In seguito crea le scene e i costumi di opere liriche e balletti a Zurigo, Vienna, Tokyo. 

Marco Piva definisce il suo linguaggio emozionante, fluido e funzionale, firmando le proprie realizzazioni legate all’architettura, al product e all’interior design.

Alessio Pinto, si laurea in architettura all’università "La Sapienza" di Roma e frequenta il Master in Industrial Design della Domus Academy a Milano.

Piero Fornasetti, milanese, pittore, scultore, decoratore di interni, stampatore di libri d’arte, creatore di oltre undicimila oggetti, di scenografie, di costumi.

Marco Ferreri, architetto, conduce una ricerca progettuale che spazia dal disegno industriale alla grafia, dall’architettura all’allestimento.

Carlo Dal Bianco, architetto e designer, apre il suo studio a Vicenza nel 1993. Fin dall’inizio si occupa di restauro monumentale di palazzi ed edifici storici.

Manuela Corbetta nasce a Milano dove consegue la laurea in Architettura nel 1983. Ha collaborato alla progettazione di interni e di edifici di nuova realizzazione.

Luca Compri, architetto, dal 2001 al 2004 comincia a sviluppare a pieno il tema della progettazione sostenibile, sperimentando in modo pionieristico tecniche e materiali quali il legno e la terra cruda. Nel 2004 apre il proprio studio a Varese.

Nigel Coates."Tutta l’architettura e gli arredi sono modellati intorno al corpo umano e a come esso interagisce con il mondo". L'architetto e designer inglese, si muove tra i vari livelli della percezione, come la sensualità, che è parte fondamentale della realtà che ci circonda.

Paolo Tempia Bonda, architetto, si occupa di progettazione a tutto tondo spaziando dall’architettura al design industriale alla grafica. Il primo contatto col mondo del design avviene nel 1989 quando, ancora studente, vince un concorso internazionale per la creazione di un quadrante Swatch.

Simone Baroni, nato nel modenese, si ritrova sin da piccolo a giocare con materia e colore nel piccolo laboratorio ceramico di famiglia a Sassuolo. Nonostante la formazione economica il richiamo per la decorazione e la lavorazione delle piastrelle rimane troppo forte e così si ritrova a coniugare passione e lavoro.

MARIA CHRISTINA HAMEL, designer, nata a New Delhi, ha trascorso la sua infanzia in India, Thailandia, Austria e nel 1973 si trasferisce a Milano, dove si è diplomata alla “Scuola Politecnica di Design” nel 1979.

Fiorella Bonanno, palermitana, è figlia d’arte. Il padre, il Maestro Totò Bonanno, scomparso nel 2002, è uno dei maggiori pittori contemporanei siciliani, la madre, Zina Ansaloni, un’affermata pittrice e insegnante d’arte.

Cinzia Anguissola, architetto, ha svolto attività didattica all’Istituto Europeo di Design, all’Istituto Superiore di Architettura e Design e al Polidesign, Consorzio del Politecnico di Milano.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori info su: Informativa Cookie.

Chiudi avviso