Parquet resistente per luoghi pubblici

Parquet resistente per luoghi pubblici

Parquet nei locali pubblici: consigli e piccoli accorgimenti.

Il fascino indiscusso del legno e la resistenza di questo materiale rende il parquet un rivestimento idoneo e particolarmente apprezzato anche per le pavimentazioni di locali pubblici e spazi commerciali.

Il parquet nei luoghi pubblici si può utilizzare? Cosa bisogna tenere in considerazione? Il fascino indiscusso del legno e la resistenza di questo materiale rende il parquet un rivestimento idoneo e particolarmente apprezzato anche per le pavimentazioni di locali pubblici e spazi commerciali. Ecco alcuni consigli per la scelta del miglior parquet per locali pubblici e qualche piccolo accorgimento per mantenerlo sempre bello nel tempo.

 

Parquet nei locali pubblici: massello o multistrato?

Esistono pareri contrastanti sulla scelta del parquet massello o multistrato nei locali pubblici. Da un lato c’è chi preferisce il parquet massello per i luoghi pubblici perché teoricamente, poiché è costituito dalla stessa specie legnosa in tutto lo spessore, potrebbe essere sottoposto ad un maggior numero di lamature rispetto al parquet multistrato (anche se, in ogni caso, non si può proseguire con le lamature fino allo spessore della maschiatura, qualora presente). Dall’altro lato, ci sentiamo di raccomandare l’uso del parquet multistrato nei locali pubblici perché è universalmente riconosciuto come più stabile e meno soggetto a variazioni dimensionali, è più veloce da installare ed inoltre prezzo del parquet multistrato è più basso di quello in legno massello. Certamente il parquet prefinito a tre strati è più stabile di quello a due strati, anche se leggermente più caro; i 3,8 mm di parte nobile del pavimento a tre strati consentono di eseguire fino a tre lamature del parquet, interventi che possono essere effettuati, a seconda della manutenzione del pavimento in legno e dell’usura cui il parquet è soggetto, anche una volta ogni trent’anni. Tuttavia, la durata di vita delle pavimentazioni e del parquet negli ambienti di lavoro e negli spazi commerciali sta diventando sempre più breve poiché, in media, i locali vengono rinnovati ogni 6-8 anni.

 

Parquet nei locali pubblici: un’idea di cosa è meglio nei diversi ambienti e relative informazioni.

Parquet in locali pubblici

 

 

PARQUET NEI BAR

In questo tipo di location, il bancone non deve appoggiare sul pavimento in legno perché il suo peso potrebbe bloccare i movimenti naturali delle plance del parquet. Se sedie, tavoli, panchine e qualsiasi altro tipo di arredamento devono essere fissati al pavimento in legno, è bene lasciare un pochino di spazio tra le viti e il parquet, così che questo possa espandersi. Se invece sedie e tavoli non sono fissati a terra, è consigliato l’uso di feltrini o cappucci di protezione in plastica per preservare il parquet. Lo zucchero ha un forte potere abrasivo, quindi è importante pulire con cura il parquet di fronte al bancone. Per evitare di usurare le aree fortemente trafficate e quelle di collegamento con la strada, è fortemente raccomandato l’uso di un largo tappeto all’ingresso che possa essere pulito efficientemente.

 

PARQUET NEI RISTORANTI

La maggior parte dei consigli per preservare il parquet nei bar è applicabile anche per le pavimentazioni in legno di ristoranti. Per quanto riguarda la resistenza del parquet alle macchie, gocce d’olio o spruzzi di succhi di frutta non lasceranno tracce sul pavimento in legno se rimosse con un panno umido in tempi ragionevoli, proprio come si farebbe con un pavimento in piastrelle; ci vuole un po’ di tempo prima che si assorba e quindi c'è tempo più che sufficiente per asciugare le macchie.

 

PARQUET PER UFFICI E AMBIENTI DI LAVORO

Il pavimento in legno negli uffici è soggetto non solo a traffico medio-alto, ma anche alla continua movimentazione di sedie e mobili con ruote, oltre al peso di eventuali scaffalature e archivi. Con armadi pesanti si consigliano divisori di carico in gomma o altri materiali, mentre per sedie con ruote sono sufficienti tappetini (in commercio esistono numerosi tappetini in plastica trasparente).

 

PAVIMENTO IN LEGNO NELLE BANCHE

Anche in questo caso, il bancone di servizio non dovrebbe poggiare sul pavimento in legno, perché il suo peso potrebbe bloccare i naturali movimenti del legno. Anche divisori ed altri tipi di accessori dovrebbero essere installati prima della posa del parquet, in modo tale da lascare un sufficiente spazio per l’espansione del legno senza tagli. Qualora occorressero colonnine per elettricità e telefono o servizi ausiliari, questi non devono essere avvitati al pavimento in legno. Prima dell’installazione, ovviamente, un'attenta valutazione dei locali dovrebbe essere effettuata e prendendo in considerazione i giunti di dilatazione.

 

PARQUET IN PALESTRE

I pavimenti in legno xilo1934 sono perfettamente idonei per danza, ginnastica ed altre attività simili. In queste situazioni, quando si entra in contatto con il pavimento, anche con i piedi nudi o le mani, l'elasticità, la morbidezza, il calore e il piacevole tocco del pavimento legno sono la cosa migliore che chiunque possa desiderare. A ciò si aggiunge la facile manutenzione del pavimento in legno, garanzia di igiene e pulizia. Poiché le palestre sono di solito piuttosto grandi, è essenziale che durante l'installazione del parquet si fornisca un numero adeguato di giunti di dilatazione. È anche meglio controllare la posizione e il peso di qualsiasi attrezzatura sportiva appoggiata sul parquet. La notevole sollecitazione e le vibrazioni trasmesse al pavimento richiedono una particolare attenzione al sottofondo, che deve essere livellato. La posa del parquet e l’incollaggio delle tavole deve essere precisa e senza spazi vuoti.

 

PARQUET NEI NEGOZI E NEI MUSEI

Una particolarità di quasi tutti i negozi e molti musei è la presenza di grandi finestre e / o lucernari. Quando si utilizza il parquet un fattore che deve essere considerato sempre, e ancor di più in questo contesto, è quello dell'ossidazione, cioè la variazione di colore causata dall'esposizione ai raggi UV. Questo è un fenomeno comune in tutti i legni, si potrebbe quasi dire che il legno sviluppi nel tempo il suo vero colore. Naturalmente, maggiore è l'esposizione alla luce solare e più velocemente si verifica questo cambiamento di tonalità.

Anche un legno pigmentato, oliato o verniciato, cambia colore nel tempo; anche se la luce solare ha poca influenza sulla pigmentazione, infatti, può comunque alterare il rivestimento del legno sottostante. In questo caso, le pigmentazioni chiare (ad esempio bianco) diventano leggermente gialline, mentre le pigmentazioni scure, che offrono una maggiore protezione del legno, sono meno influenzate.

 

Resistenza al graffio e alle rigature

I test di resistenza al graffio dei nostri pavimenti in legno certificano che i pavimenti in legno XILO1934 sono resistenti quindi idonei all’uso residenziale, così come per l’uso in ambienti ad alto traffico e ambienti con traffico moderato come gli spazi commerciali.

 

Parquet nei luoghi pubblici e resistenza al fuoco

A seconda della struttura delle tavole, il parquet XILO1934 rientra nella classe di resistenza al fuoco Dfl-s1. È possibile fornire, su richiesta, parquet di classe di resistenza al fuoco Cfl - s1.

 

Posa del parquet in ambienti pubblici

Le tavole di rovere ingegnerizzate XILO 1934 sono tutte della stessa larghezza e sono disponibili in diverse lunghezze. Questa combinazione di lunghezze conferisce al parquet movimento e personalità, lo rende unico e irripetibile, proprio come in passato, quando la scelta della misura non dipendeva da esigenze industriali, ma piuttosto dalle caratteristiche del taglio dei singoli alberi. Il tipo di installazione del parquet, irregolarmente sfalsato, offre anche una maggiore stabilità strutturale al pavimento. I pavimenti posati in ambienti con intenso traffico pedonale richiedono in genere due tipi di installazione per garantire la massima stabilità e durata: la posa incollata o la posa inchiodata. Nelle stanze rettangolari, specialmente se lunghe e strette, si consiglia di posare le tavole con il lato lungo parallelo al lato lungo della stanza. Le aree adiacenti (stanze, corridoi, corridoi, ecc.) devono essere separate in prossimità delle porte principali con giunti di dilatazione: ciò impedirà ai diversi movimenti nelle differenti stanze di avere un effetto di deformazione. Devono anche essere considerati eventuali giunti strutturali nei sottofondi. È bene evitare di bloccare i movimenti del parquet con strutture imbullonate al sottofondo, come con pareti in cartongesso o pannelli di fibre, armadi pesanti, ringhiere, banconi, ecc. Anche prima di montare gli zoccoli, è bene verificare che le schede abbiano spazio di espansione sufficiente.

 

Manutenzione del parquet nei luoghi pubblici

Se le pavimentazioni in legno sono esposte a una notevole quantità di sporco, polvere e umidità, è necessaria una regolare manutenzione per preservarne la bellezza. Per la pulizia quotidiana del parquet, in generale, è sufficiente spazzare via la polvere e lo sporco con una scopa in con setole o una scopa con panno o con un aspirapolvere; lo sporco ostinato può essere rimosso con un panno umido. Il parquet deve essere sempre inumidito e mai bagnato con abbondanti quantità di acqua, che potrebbe causare il rigonfiamento del legno. Per superfici più grandi di pavimento in legno, è possibile utilizzare scope di grandi dimensioni o idropulitrici idonee: in quest'ultimo caso, è indispensabile verificare che la macchina possa essere utilizzata per la pulizia del parquet.

 

Perché preferire nei locali pubblici il pavimento in legno al parquet laminato

Parquet nei bar

Negli ultimi anni ha avuto una grande diffusione un pavimento che si “spaccia” come un parquet ma non lo è: si tratta del parquet laminato che viene presentato come un'alternativa al pavimento in legno tradizionale ma che in realtà è un rivestimento in materiale non pregiato ricoperto da un sottilissimo strato superficiale in materiale plastico su cui sono stampate le venature del legno. Il laminato dunque imita il parquet ma non riesce a raggiungere le stesse performance estetiche e qualitative, non solo nelle abitazioni ma soprattutto nei luoghi pubblici. È proprio la grande diffusione del laminato negli spazi commerciali che sta riportando in auge per contrasto l’utilizzo del pavimento in legno autentico, apprezzato soprattutto da quei locali pubblici che intendono differenziarsi anche per il pregio dei materiali di finitura. Il parquet laminato è un rivestimento in materiale non pregiato come l’MDF ricoperto da un sottilissimo strato superficiale in materiale plastico su cui sono stampate le venature del legno. Presenta a livello qualitativo degli svantaggi:

  • Poca resistenza al calore elevato, non adatto quindi in spazi pubblici come ristoranti e bar.
  • Vuole sembra naturale ma è un prodotto artificiale.
  • Non è adatto ai locali troppo umidi
  • Non è levigabile

Nell’epoca dei temporary shop e del pop-up retail un pavimento in vero legno che mostri con naturalezza le tracce della sua storia conferisce un fascino particolare ed una forte caratterizzazione a spazi commerciali, espositivi e lavorativi.

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

Per preparare un preventivo esatto indicaci il prodotto a cui sei interessato e le dimensioni indicative del pavimento o della parete da arredare

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori info su: Informativa Cookie.

Chiudi avviso